“Noi siamo ciò che viviamo a livello inconscio, noi siamo ciò che pensiamo coscientemente, non è malato il nostro corpo ma la nostra
mente” 

È ormai risaputo che molte malattie hanno un’origine psicosomatica. Le cause? Le emozioni, le ansie, le paure, lo stress, le sensazioni e i sentimenti negativi ricorrenti.

Tuttavia, se discipliniamo l'attività dei nostri pensieri, rendendoci più consapevoli, attraverso meditazioni, riflessioni ed esercizi di autoterapia, ... condizioniamo e rafforziamo il nostro equilibrio psicofisico determinandone la qualità e l'efficienza energetica.

Ciò significa che le forze inconsce (scoperte e spiegate dalla mappa numerologico) e l'attività dei nostri pensieri coscientemente elaborati, sviluppano abitudini, comportamenti, atteggiamenti ed energie psicofisiche che influenzano tutti i processi di malattie e guarigione.

I numeri del lato debole del carattere ci indicano la presenza costante di pensieri, emozioni, immagini mentali con contenuti inconsci negativi ricorrenti, comportamenti e atteggiamenti che hanno condizionato e continuano a influenzare lo stato di salute psicofisico mentale di un individuo.

CHE COS’È LA PSICOGENEAOLOGIA?

Siamo nati in un contesto familiare ben preciso, costituito da persone che hanno alle loro spalle una storia di vita che ha generato dei traumi.

Quello che ereditiamo sono dei traumi e, più precisamente, memorie genealogiche della nostra storia familiare, ereditiamo la parte traumatica (shock, traumi, incidenti, malattie, lutti, fallimenti, tradimenti, …) e, da questa parte traumatica, abbiamo il potenziale di sviluppare dei talenti.

Questi traumi genealogici che ereditiamo ci lasciano delle emozioni (in particolare la paura), queste emozioni le possiamo considerare come un “GPS” che ci guidano nel capire quale sia il nostro percorso; infatti, anche chi non conosce assolutamente la propria mappa, è in grado di orientarsi semplicemente con l’ascolto di sé stesso. Ed è questa la chiave perché è proprio lì che si trovano i nostri talenti, nelle nostre paure.

Per cui nasciamo con delle paure (tutti noi abbiamo delle paure: paura di stare solo, paura di essere abbandonato, paura di essere tradito, paura di rimanere senza soldi, .... ognuno di noi ha il suo pacchetto di paure) dietro le quali si trovano i talenti e ognuno di questi arriva da memorie genealogiche.

Cosa succede?

Il nostro sistema fa moltissima resistenza a entrare in queste paure, perché nella genealogia, c'è stato trauma; perciò, inconsciamente tendiamo a prendere le distanze da quello che ci fa paura, mentre dovremmo attraversarla con l'AZIONE.

L'azione è importantissima, perché agendo, dimostriamo al nostro sistema, che la paura è solo un meccanismo di "sicurezza" di cui siamo stato dotati; affrontando quella memoria evolviamo sul piano emotivo comportamentale.

È necessario fare un atto di coraggio, entrare in quell'emozione e chiederci:

-         Perché sto provando questo?

-         Perché provo fastidio con il mio interlocutore?

-         Perché sto provando disagio in questa situazione?

Bisogna analizzare, sviscerare le emozioni che proviamo e attraversarle agendo, perché la consapevolezza da sola non è sufficiente, non ci aiuta a sbloccare questi meccanismi di sicurezza ereditati, bisogna per forza agire.

Perciò nel corso della nostra vita ci ritroveremo a vivere situazioni che hanno già vissuto i nostri antenati di cui abbiamo ereditato le memorie. Nel momento in cui ci ritroveremo a riviverle, in parte tenderemo a dare la loro stessa risposta a quell’evento.

Ma, se ci armiamo di coraggio, consapevoli che non ci appartiene più quel problema, consapevoli del fatto che è soltanto un mezzo per sviluppare i nostri talenti, attraverseremo la dinamica cercando di dare una risposta diversa rispetto a quella data dalla persona da cui abbiamo ereditato.

Cosa succede quando scappiamo dalle nostre paure e non le attraversiamo?

Che la vita ce le continuerà a ripetere, come in un circolo vizioso. Se fuggiamo sappiamo che prima poi si ripresenterà e magari anche in maniera più forte, dunque, prima affrontiamo queste paure meglio è, altrimenti si rischia di somatizzare.

Siamo equipaggiati, dobbiamo solo fidarci ed entrare nell'ottica che la paura da cui tanto fuggo non esiste, è solo una memoria, che, se superata, può farci sviluppare un talento, dobbiamo superarla con coraggio altrimenti rimarremo incatenati alla dinamica genealogica con la conseguenza di ripetere la memoria che sarà ereditata dai nostri figli.

Possiamo fare solo due cose: o ripetiamo o evolviamo.

Modalità e tariffe

  • Gli incontri si svolgono online tramite piattaforma ZOOM.
  • Assicurati di essere in un ambiente tranquillo e senza distrazioni.
  • Una volta ricevuto il pagamento ti contatterò per la sessione online.
Tariffe:
  • Sessione Completa: CHF/EURO 100.--  ( sessione online della durata di 1 ora e mezza).
Metodi di pagamento:
  • Pagamento tramite bonifico: Cornèr Banca SA, Lugano - IBAN CH37 0849 0900 1212 5010 3 - a favore di Natascha Galatolo Gervasoni, Via Belvedere 5, 6825 Capolago -  Inoltre, solo per l'estero: BIC/SWIFT CBLUCH22
  • Solo per la svizzera: Twint numero 077 490 61 57
  • Paypal: indirizzo e-mail natygerva5@gmail.com
Richiedi la tua sessione